Home » Articoli » TROYA: Le “affinità elettive” e le strategie sbagliate: il declino del segretario Magorno

TROYA: Le “affinità elettive” e le strategie sbagliate: il declino del segretario Magorno

Riceviamo e Pubblichiamo un articolo di Antonello Troya:

“Un’anatra zoppa…. Forse non c’è indicazione migliore per indicare il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno. Le ultimi vicissitudini politiche lo hanno decisamente messo in un angolo… altro che vittoria. Un partito che, paradossalmente, può vantare un’ottima affermazione, il 35,8 per cento dei consensi, ma nessun candidato calabrese eletto. Cui prodest? Il gioco dei compromessi questa volta non ha funzionato: i vari Pirillo, Maiolo, pezzi da novanta del panorama politico regionale, hanno dovuto giocoforza rimettersi al risultato delle urne….. e la resa dei conti questa volta non è affatto lontana. Le prossime regionali vedranno in campo il presidente della Provincia, Mario Oliverio, candidarsi alla poltrona di Governatore oppure Marco Minniti…. E con loro tutto il gotha del Pd, che certamente non sta godendo per il risultato alle Europee.

Accordi preelettorali in vista delle regionali? Certo e l’arcano è presto svelato. Solo ipotesi certamente…. Ma si sa.. a pensare male si fa peccato, ma ci si azzecca sempre…

Il segretario regionale del Pd avrebbe stretto un accordo con l’eurodeputato uscente Mario Pirillo atto a sostenere l’ex sindaco di Diamante alle primarie per la scelta del candidato governatore. Un accordo che vede gli iscritti di Amantea e Paola votare in massa per Magorno. Ecco svelato l’abbinamento alle Europee Picerno-Pirillo. Ma il diavolo, come sempre ci mette la coda. E questa volta le sembianze di Belzebù le assume una certa Milena Gabanelli, ovvero la conduttrice di Report che a meno di una settimana dalle elezioni radiografa l’eurodeputato tra consulenze, incarichi e fondi europei. Il dicktat arriva da Roma… Renzi decide di mollare Pirillo… il segretario regionale del Pd impreparato da una mossa che non si aspettava, si ritrova con un candidato che sicuramente non sarà riconfermato a Bruxelles. E così le preferenze Picierno-Pirillo, diventano Picierno-Maiolo. E adesso? Conoscendo il carattere di Pirillo (dove a Belvedere ha preso solo 76 voti, contro i 645 circa di Pittella) rivedrà il suo accordo con Magorno, anche alla luce degli oltre 1500 voti portati da Mario Oliverio a Pirillo a San Giovanni in fiore.

Una batosta per il segretario del Pd. Uscito con le ossa rotte si ritrova anche a fare i conti con le sedi locali, soprattutto in una delle sue roccaforti, Belvedere. L’ex sindaco di Diamante aveva presentato il suo braccio destro, Ugo Massimilla, personalità giovane, certamente, e pronto a mettersi in gioco alle amministrative. E il partito non l’ha certo sostenuto, considerato che non è riuscito a superare la soglia dello sbarramento che avrebbe permesso anche a lui di sedere in consiglio.

E con non ricordare la magra figura rimediata da Magorno durante la campagna elettorale con la mancata presenza del Ministro Lanzetta ad un comizio del candidato a sindaco del centrosinistra. Visita reclamizzata più di una merendina o di un detersivo, pubblicizzata ai quattro venti e poi, davanti ad oltre 400 persone accorse al comizio la notizia che il ministro non sarebbe arrivato. Ma la ministra era entrata in gamba tesa nella competizione elettorale belvederese con la presenza alla sede elettorale del candidato a sindaco Gilberto Raffo. Un ministro del Pd a Belvedere e nemmeno una telefonata al segretario regionale del partito che abita a meno di 5 chilometri?

Insomma a Magorno non gliene va bene una. Forse avrebbe dovuto fermare la sua attività parlamentare alla lettera a Obama per il gioco del Monopoli. E comune ci spieghi perché nessun candidato calabrese del Pd è entrato al Parlamento Europeo…”

 

Check Also

Sondaggio Belvedere Marittimo ElezioniBelvedere.it

Sondaggio 1: Chi potrebbe essere il nuovo Sindaco?

A meno di 1 mese dal rinnovo del Consiglio Comunale, entra nel vivo la campagna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *